sabato 27 ottobre 2012

Los Angeles, Hawaii, New York: il sogno americano si avvera! Seconda Parte


TERZA TAPPA: L'ISOLA DI OAHU



Dopo un volo di circa mezz'ora, operato dalla compagnia aerea Hawaiian airlines, siamo giunti ad Honolulu capoluogo dell'isola di Oahu e capitale delle Hawaii. Honolulu, in quanto capitale è una vera e propria cittadina, che offre servizi di ogni tipo, una vasta scelta di hotels e resorts, banche, supermercati, negozi di vario genere per gli amanti dello shopping, ristoranti, locali rumorosi, artisti di strada, grattacieli, servizio di trasporto pubblico (www.thebus.org), traffico e tanta confusione! In una frase: Honolulu non è le Hawaii... Vi sembrerà  piuttosto di essere atterrati in una "piccola New York" : tutti cercheranno di vendervi  di tutto e dovrete prestare attenzione a dei tipi loschi che si aggirano nelle stradine battute dai turisti dopo cena oltre al fatto che potreste rischiare di essere agganciati da "appariscenti signorine" ben truccate e in abiti succinti in cerca di clienti con cui trascorrere le miti nottate che Honolulu è in grado di regalarvi...Fa parte del gioco lo so. E' stato solo un pò deludente perchè chi viene da lontano e ha sempre sognato queste isole , le immagina immuni alla corruzione e ai vizi del mondo moderno. Ma non è così. Rasserenatevi però, perchè Oahu ha moltissimo da offrirvi e potrete servirvi di Honolulu come di una comoda base da cui partire per l'esplorazione dell'isola!

DOVE DORMIRE

Per quanto riguarda la mia esperienza personale, io e Luca abbiamo soggiornato all'hotel Aqua Bamboo ( si , senza la c), nel cuore di Waikiki, il movimentato quartiere balneare di Honolulu. L'hotel, moderno, pulito e ben curato dispone di camere di diversa metratura con angolo cottura o cucina vera e propria a seconda delle vostre esigenze, balcone, aria condizionata, tv satellitare, telefono, piscina esterna con idromassaggio e  lavanderia. Il parcheggio è piuttosto caro, costa 20 $ al giorno, ma più o meno questi sono i prezzi e la comodità della macchina sotto casa è impagabile. Tuttavia provate a farvi un giro nei dintorni, perchè troverete delle soluzioni alternative per risparmiare. Il servizio ristorante non è contemplato, nè la sala colazioni che in questo contesto è superflua dal momento che potrete comodamente fare colazione nel vostro appartamento! Il personale è cortese, sorridente e disponibile ed alle coppie in viaggio di nozze offre una bottiglia di spumante e una confezione di cioccolatini tipici del luogo, i Mauna Loa con noci di macadamia...Spettacolari! per maggiori informazioni visitate il sito www.aquabamboo.com. Per l'elenco completo degli alloggi date sempre un'occhiata all'affidabilissimo booking.com o al sito www.gohawaii.com nella sezione accommodation.


COSA VISITARE

L'isola di Oahu è bellissima anche se molto diversa dall'isola di Maui che è meno "urbanizzata" di quest'ultima. Tuttavia posso  affermare senza esitazione che se dovessi scegliere tra una delle due isole per godermi il mare ed il relax su spiagge caraibiche, sicuramente scegliere Oahu perchè l'oceano, in questo tratto,  ben si presta ad ospitare nelle sue acque calme e limpide chi come me non è esattamente un provetto nuotatore! Seguitemi nell'elenco delle cose da fare su questa incantevole isola...


  • Fate un giro a Waikiki, il colorato, affollato, rumoroso quartiere lungomare di Honolulu: forse non riuscirete a conquistare un quadratino di spiaggia per potervi sdraiare (è davvero gremito di gente proveniente da ogni parte del pianeta!), ma sicuramente sarete in grado di  percorrere il lungo viale delimitato da palme e stabilimenti balneari da un lato e negozi di souvenir, ristoranti ed hotels dall'altro. Arrivate in fondo fino allo zoo (www.honoluluzoo.org) e sdraiatevi all'ombra dei baniani di  Kapiolani Park, il parco pubblico antistante la spiaggia , sede di  manifestazioni musicali e sportive. Godrete di una fantastica vista sulla città e sul vulcano Diamond Head (tranquilli, è spento!)






  • Fate un'escursione sulla cima del  Diamond Head, il vulcano ormai spento da migliaia di anni che si trova alle spalle di Kapiolani Park ad Honolulu ed offre ai visitatori la possibilità di raggiungere la sua vetta con una breve (ma intensa specialmente sotto al sole!) escursione a piedi che oltre la fatica vi assicurerà un panorama senza eguali sulla città.(http://www.hawaiistateparks.org/parks/oahu/index.cfm?park_id=15) ;




  • Sempre rimanendo ad Honolulu, visitate il quartiere cinese, meglio conosciuto come Chinatown: passeggiate senza fretta lungo le sue pittoresche strade delimitate da botteghe di ogni genere , fate un salto all'Izuma Taishakyo Mission Shrine, il più antico tempio scintoista delle Hawaii , girovagate per il mercato e fermatevi a mangiare qualcosa in uno dei tanti ristoranti di cucina cinese che troverete nel quartiere ( i locali prediligono il "Legend Seafood restaurant")


  • Vi manca il contatto con la natura?? A poca distanza dal centro di Honolulu, al termine di una strada  chiamata Manoa road, troverete ad aspettarvi le Manoa Falls (cascate di Manoa)! Munitevi di impermeabile e scarpe chiuse per fronteggiare i frequenti acquazzoni improvvisi che colpiscono la zona e siate pronti ad una vera e propria avventura nel mezzo della foresta tropicale, soprattutto se ha appena piovuto ed il terreno, già impervio di suo, con radici e massi sporgenti ai quali dovrete aggrapparvi, risulterà fangoso e scivoloso...Finalmente anche voi potrete sentirvi come Indiana Jones!!! Da non perdere!



  •  Visitate il Memoriale a Pearl Harbor: a circa 20 minuti d'auto dal centro di Honolulu, è stato costruito il memoriale in onore dei caduti durante l'attacco giapponese a Pearl Harbor che avvenne nella seconda guerra mondiale. Un traghetto vi porterà esattamente nel luogo in cui , il 7 dicembre 1941 la nave USS Arizona fu affondata con i suoi circa 1100 uomini ai quali è stato dedicato l'Arizona Memorial , un grande edificio bianco al cui interno viene proiettato un video sull'attacco. Suggerisco di acquistare  anche un biglietto per visitare dall'interno il sottomarino Bowfin, che affondò 44 imbarcazioni nemiche durante la guerra...E per vedere e toccare da vicino com'è vivere e lavorare in un sottomarino!!
Ps. Sulla strada del ritorno, se avete voglia di svagarvi con un pò di shopping fermatevi presso U.I.C. Outlet a Waipahu (Pupupani street 115)...un paio di Levi' s a 40 euro in Italia ce li sognamo!






  • Trascorrete una giornata ad Hanauma Bay: a poca distanza da Honolulu sulla costa sud-est troverete una delle più belle spiagge di Oahu, Hanauma Bay , una riserva marina protetta che pullula di coralli, pesci tropicali, tartarughe marine...Tuttavia è aperta al pubblico che viene ammesso in spiaggia a piccoli gruppi, dietro il pagamento di una tariffa di accesso (7,50$ a persona più 1$ per il parcheggio dell'auto) e solo dopo aver assistito in una sala di proiezione dedicata, alla presentazione di una pellicola attraverso la quale viene raccontata la storia delle origini e dello sviluppo della riserva marina di Hanauma e vengono dettate ai turisti una serie di regole da rispettare durante la permanenza in spiaggia per preservare la fauna e la flora del luogo ( non gettare e/o non lasciare alcun oggetto in spiaggia, non camminare sui coralli, non toccare i pesci, nè portare via sacchetti di sabbia o conchiglie o quant'altro potrebbe alterare l'equilibrio di questo incantevole scorcio di paradiso) sarete ammessi alla spiaggia...Italiani insomma, mi appello a voi, non vi fate riconoscere...! Chi lo desidera può noleggiare maschera e boccaglio e nuotare alla scoperta del colorato mondo subacqueo di Hanauma bay, ma come sempre attenti alle correnti e non dimenticatevi che non state nuotando nel Mediterraneo ma vi trovate in pieno oceano ( le foto non rendono giustizia ad un posto tanto bello... solo i vostri occhi saranno i veri testimoni!)



  • Proseguite il vostro giro sulla costa orientale dell'isola e fermatevi a Makapu'u Point ( vi attende un percorso che vi condurrà al faro di Makapu'u offrendovi  scorci unici!), fate un bagno lungo un secolo a Waimanalo beach ( mai viste acque di quel colore!) e dirigetevi a Kailua con i suoi tre chilometri di spiaggia ideale per famiglie e poco frequentata dai turisti. Ancora più sù si trova  Kaneohe bay nelle cui acque giacciono due isolette, Coconut Island (sede dell'Istituto di Biologia Marina della University of Hawaii) e Mokolii meglio conosciuta come Chinaman's Hat (per via della sua conformazione simile al tipico  cappello di paglia che si indossa in Cina). Alle spalle di Kaneohe bay, alle pendici dei monti Koolau in località di Haiku, troverete Byodo-In temple, fedele riproduzione del tempio buddista di Uji che si trova in Giappone nella città di Kyoto, circondato da splendidi giardini e ponticelli che attraversano un sistema di laghetti nel quale nuota (in perfetto stile giapponese!) una prolifera famigliola di carpe Koi! Vale davvero una visita, se non altro per la strana sensazione che proverete immergendovi nella quiete di questo luogo che vi apparirà del tutto estraneo alle isole Hawaii! Infine se amate le piante, fate un salto al Giardino Botanico di Ho'omaluhia, dove nel week end, organizzano escursioni naturalistiche gratuite ( apertura dalle 9.00 alle 16.00).





  • Tornando verso casa, fermatevi a visitare ciò che rimane del Tempio hawaiiano di Ulupo (Ulupo Heiau), a Manu Oo Street nei pressi di Kailua: si tratta di uno dei primi templi costruito dai nativi Hawaiiani per pregare i loro Dei e rendergli omaggio attraverso la pratica del sacrificio umano... Non toccate nulla e lasciate le pietre al loro posto! Per i locali è un posto sacro almeno quanto per noi lo sono le chiese.

  • Passando alla costa nord, recatevi al Waimea Valley Adventure Park ( 59-864 Kamehameha Hwy.  Haleiwa): al costo di 15$ a persona avrete accesso ad un parco naturale in cui sarete circondati da piante ed animali tropicali ed al termine di un comodo percorso di circa mezz'ora giungerete alle cascate dove potrete tuffarvi e trovare un pò di refrigerio dal caldo ( info su www.waimeavalley.net)!

 

  • Rimanendo a Waimea e percorrendo la salita di Pupukea Road, troverete i resti di un altro tempio hawaiiano, Pu'u o Mahuka Heiau. Il tempio si erge su una collina che si affaccia sull'oceano...senza parole il panorama!






  • Proseguendo a nord di Waimea, fermatevi a scattare qualche foto a Sunset beach, un lembo di spiaggia lontana dal caos , bellissima al tramonto

  • Oltre non c'è molto da vedere ma troverete sicuramente una valida motivazione per arrivare fino a Kahuku, esattamente a questo indirizzo : 56-777 Kamehameha Hwy . E' qui infatti che vi suggerisco di fermarvi da Fumi's Shrimp Truck. Un tempo era un camioncino, oggi un chiosco che vende gamberetti freschi per tutti i gusti! Provate i gamberetti fritti con farina di cocco e salsa di ananas...ancora li rimpiango ( info su www.fumiskahukushrimp.com)!!!



  •  Se sentite il bisogno di rinfrescarvi con un gustoso shave Ice, vi consiglio caldamente di recarvi ad Haleiwa da Aoki's (66-117 Kamehameha Highway ). Sicuramente dovrete fare un pò di fila ma sarete ricompensati dal prelibato shave ice con gelato...Provate i gusti tropicali tipo lilikoi, cocco, lychee e non risparmiate sulla coppa ma scegliete il formato "large" (info su www.aokishaveice.com)!






E qui finisce il mio tour di Oahu! Ma se voi soggiornate più a lungo sull'isola, anzitutto non perdete una visita al Palazzo Reale di Honolulu, conosciuto come Iolani Palace, che può vantare di essere l'unico palazzo reale presente sul suolo degli Stati Uniti! Proseguite con una visita della costa occidentale: un agente di viaggio del luogo , mi ha detto che non ha molte attrazioni, ma se avessi potuto avrei preferito giudicare con i miei occhi. Dubito che alle Hawaii ci siano luoghi per cui "non vale la pena"...! Poi fatevi coraggio e sfidate l'oceano : fate snorkelling o scuba diving ( magari con una guida sub esperta del luogo che conosce bene i pericoli dell'oceano) e andate alla scoperta dei fondali sottomarini: io sono una fifona, lo ammetto, ed il massimo che mi concedo sono 3 metri di profondità nel mar Mediterraneo ( molto più prevedibile dell'oceano Pacifico!) ma rimpiango di non averlo fatto alle Hawaii! E come sempre, seguite il vostro istinto e fermatevi ovunque ritenete che ci sia qualcosa da visitare e sono certa che la rigogliosa natura delle isole Hawaii non vi deluderà.

Ho amato ed amo queste isole come se ci fossi nata, come se facessero parte di me, come se una parte del mio cuore fosse rimasto lì...Il vento, il sole, il tramonto, i profumi, i colori, i sapori, lo stile di vita, la gente del luogo sorridente, rilassata, calorosa e accogliente...Mi mancano moltissimo e mi sono ripromessa di tornarci quanto prima,magari facendo mille rinunce durante l'anno ( arrivare alle Hawaii dall'Italia non è proprio economico!).
Grazie a tutti per la vostra ospitàlità senza eguali.
I will carry you in my heart...

                           "Somewhere over the rainbow"...from Israel Kamakawiwo' Ole